Diritto dei Mercati Finanziari


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 604 - pubb. 26/07/2007

Invito alla vendita dei titoli e nesso di causalità

Tribunale Rimini, 06 Giugno 2007. Est. Martucci.


Intermediazione finanziaria – Avvertenza dei rischi specifici dell’operazione – Necessità.

Invito dell’intermediario alla vendita dei titoli – Nesso di causalità tra condotta e danno – Incidenza sul quantum del danno risarcibile.



L’avvertimento all’investitore relativo ad una operazione inadeguata che si presenti come eccessivamente generico, in quanto non richiama espressamente le categorie di inadeguatezza disciplinate dalla normativa vigente, non è tale da porre il cliente in grado di comprendere l’effettiva portata dell’operazione posta in essere e la sua inadeguatezza al proprio profilo di rischio. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)

Il fatto che l’intermediario abbia invitato l’investitore a vendere i titoli non esclude il nesso di causalità tra la condotta dell’intermediario ed il danno lamentato dal cliente incidendo se mai tale circostanza sull’eventuale misura del danno risarcibile. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Segnalazione dello Studio Legale Cedrini Urbinati Zamagni

Doveri informativi dell’intermediario, natura e contenuto

Doveri informativi dell’intermediario, rimedi, onere della prova e nesso di causalità



Il testo integrale