Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 9527 - pubb. 07/10/2013

Concordato con riserva e controllo del tribunale volto ad evitare strumentalizzazioni ed abusi; commissario giudiziale organo collegiale

Tribunale Benevento, 29 Agosto 2013. Pres., est. Monteleone.


Concordato preventivo con riserva - Controllo del tribunale volto ad evitare strumentalizzazioni ed abusi dell'istituto - Oggetto.

Società soggetta a partecipazione pubblica - Natura privatistica - Caratteristiche - Fattispecie.

Concordato preventivo - Nomina del commissario giudiziale - Organo collegiale - Ammissibilità - Presupposti.



In ragione della retrodatazione degli effetti dell’ammissione alla procedura di concordato alla data di presentazione di un ricorso privo del piano, si rende necessario, anche al fine di evitare strumentalizzazioni e abusi del nuovo istituto, che il tribunale eserciti un controllo non solo formale della regolarità del ricorso, bensì diretto alla verifica della legittimità della procedura attraverso il riscontro della propria competenza e dell'esistenza dei requisiti soggettivi ed oggettivo per l'ammissione. A tal fine, il tribunale è dunque chiamato a verificare: la propria competenza; il deposito dei bilanci relativi agli ultimi tre esercizi e dell’elenco nominativo dei creditori; l’adempimento di cui all’art 152, comma 2, l.f.; i requisiti soggettivi ed oggettivi; che il debitore nei due anni precedenti non abbia presentato altra domanda ai sensi del medesimo comma alla quale non abbia fatto seguito l’ammissione alla procedura di concordato o l’omologazione di un accordo di ristrutturazione. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)

È di natura privatistica la società che, pur essendo interamente partecipata dal Comune, abbia un oggetto sociale che consenta lo svolgimento dell'attività anche per conto ed in favore di terzi che non siano enti pubblici o soci ed il cui statuto contenga una clausola secondo la quale possono essere soci, oltre ai comuni e ad altri enti pubblici, anche associazioni, imprese, soggetti pubblici e privati. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)

La disposizione di cui all'articolo 161, comma 4, L.F., la quale prevede la nomina di un commissario giudiziale, non esclude che tale organo possa avere natura collegiale qualora sia ravvisabile una particolare importanza, rilevanza o complessità dell'impresa o della procedura. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Prof. Massimo Fabiani


Il testo integrale