Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 7773 - pubb. 12/09/2012

Curatore del fallimento dell'erede del simulato alienante, azione di simulazione e limiti alla prova

Cassazione civile, sez. I, 24 Luglio 2012, n. 12965. Est. Ceccherini.


Curatore fallimentare – Azione di simulazione atto compiuto dal dante causa del fallito – Prova – Limiti.



Il curatore del fallimento dell’erede del simulato alienante che chieda l’accertamento della simulazione dell’atto compiuto dal dante causa del fallito, agisce avvalendosi dei poteri di questo e non versa nella situazione dei creditori del simulato alienante nè dei terzi, nel significato che questo termine ha nell’art. 1417 c.c., sicchè è soggetto ai limiti della prova testimoniale derivanti dall’art. 2722 c.c.. (Francesco Mainetti) (riproduzione riservata)


Massimario Ragionato



Segnalazione dell'Avv. Francesco Mainetti


Massimario, art. 31 l. fall.



Il testo integrale