Crisi d'Impresa e Fallimento


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 23994 - pubb. 11/01/2020

Fra i soci di una società di capitali con personalità giuridica, è configurabile una società personale collaterale con attività autonoma

Cassazione civile, sez. I, 19 Novembre 1981, n. 6151. Pres. Marchetti. Est. Scanzano.


Società personale tra i soci di una società di capitali con personalità giuridica - Ammissibilità - Svolgimento di attività collaterale, una ed autonoma - Conseguenze - Dissesto della società personale - Rilevanza sulla società di capitali - Esclusione



Fra i soci di una società di capitali con personalità giuridica, è configurabile una società personale, collaterale, con attività autonoma, la quale - pur quando esistano coincidenze di aree operative o sfruttamento di situazioni favorevoli di mercato realizzate dalla società, persona giuridica, o per quanto a quest'ultima la detta impresa presti (o da essa riceva) il supporto di cognizioni, di relazioni, di avviamento o di funzionamento - non cessa di essere un centro di imputazione, di Atti ed attività, distinto dalla società di capitali, con distinti elementi di rischio e distinte eventualità di dissesto, con la conseguenza che questo ove si verifichi, può determinare il fallimento della società collaterale in quanto dipenda dalla propria autonoma attività e dal passivo che ad essa si ricollega o comunque da essa contratte, ma la collateralità non è da sola sufficiente a determinare una sovrapposizione o confusione di imprese, od una osmosi di situazioni passive, salvo soltanto la possibilità di responsabilità cumulative riguardo a particolari obbligazioni derivanti da affari specifici assunti in comune o da specifiche prestazioni di garanzie o da altre specifiche censure. (massima ufficiale)


Massimario Ragionato