Crisi d'Impresa e Fallimento


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 23070 - pubb. 11/01/2019

Natura del Termine annuale ex art. 10 l.f. per la dichiarazione di fallimento

Cassazione civile, sez. VI, 25 Ottobre 2013, n. 24199. Pres. Di Palma. Est. De Chiara.


Fallimento - Imprenditore ritirato - Termine annuale - Natura di prescrizione - Esclusione - Fondamento - Conseguenze - Presentazione dell'istanza entro l'anno - Insufficienza - Dichiarazione di fallimento - Necessità



Il termine annuale, entro cui deve essere dichiarato il fallimento dell'imprenditore ritirato o del socio illimitatamente responsabile cessato, ai sensi degli art. 10 e 147, secondo comma, l.fall., non è assimilabile alla prescrizione, in quanto trova giustificazione nell'interesse alla certezza delle situazioni giuridiche, che verrebbe frustrato ove fosse sufficiente, entro l'anno, la mera presentazione dell'istanza: pertanto, il deposito del ricorso per la dichiarazione di fallimento e la pendenza del relativo procedimento non ne interrompono il decorso, risultando inapplicabili gli artt. 2943 e 2945 cod. civ. (massima ufficiale)


Massimario Ragionato



Il testo integrale