Diritto Penale


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 22776 - pubb. 29/11/2019

Soglia antiusura: per il finanziamento con ipoteca vale quella dei mutui con garanzia reale

Cassazione civile, sez. I, 06 Settembre 2019, n. 22380. Pres. Didone. Est. Falabella.


Contratti bancari - Finanziamento - Tasso di interesse - Controllo antiusura - Scelta della categoria di operazione creditizia per il TEGM di riferimento - Criteri - Finanziamento a S.A. ipotecario - Analogia con mutui a garanzia reale - Sussiste



In tema di interessi usurari, in caso di dubbio circa la riconducibilità dell'operazione all'una o all'altra delle hcategorie identificate con decreto ministeriale cui si riferisce la rilevazione dei tassi effettivi globali medi, si devono individuare i profili di omogeneità che l'operazione stessa presenta rispetto alla diverse tipologie prese in considerazione dai detti decreti, attribuendo rilievo ai parametri normativi individuati dall'articolo 2, comma 2, L.108/1996, e apprezzando in particolare quelli fra essi che sul piano logico meglio connotino il finanziamento preso in esame ai fini della sua inclusione lnell'una o nell'altra classe di operazioni; in conseguenza, tenuto conto dei rischi e della garanzia prestata, deve ritenersi che il tasso soglia fissato per il finanziamento a stato di avanzamento assistito da ipoteca sia quello previsto razione temporis per i mutui con garanzia reale. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell’Avv. Massimo Postiglione


Il testo integrale