Crisi d'Impresa e Fallimento


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 16622 - pubb. 31/01/2017

Utilità specificamente individuata ed economicamente valutabile e natura vincolante della proposta

Tribunale Torino, 25 Gennaio 2017. Est. Maurizia Giusta.


Concordato preventivo - Incapienza dei crediti privilegiati speciali e generali

Concordato preventivo - Utilità specificamente individuata ed economicamente valutabile - Ratio - Natura vincolante della proposta



L'applicabilità dell'art. 160, secondo comma, l.fall. non va limitata si soli crediti assistiti da privilegio speciale, nella parte in cui il credito sia incapiente, ma estesa anche ai crediti muniti di privilegio generale, sempre nella misura in cui tale credito risulti capiente. Al creditore privilegiato deve essere garantito almeno ciò che incasserebbe dalla vendita del cespite, secondo un calcolo da effettuarsi nel rispetto delle cause legittime di prelazione esistenti alla data di apertura del concorso. (Davide Cognolato) (riproduzione riservata)

L'utilità specificamente individuata ed economicamente valutabile che il proponente si obbliga ad assicurare a ciascun creditore è rispettata quanto la debitrice presenta una proposta vincolante, potenzialmente idonea a garantire il soddisfacimento promesso ai creditori. La ratio della norma è quella di scongiurare la presentazione di domande che lascino del tutto indeterminato ed aleatorio il conseguimento di una utilità specifica per i creditori e va intesa nella necessità che l'attuazione del piano concordatario sia prospettata dalla debitrice e attestata dal professionista in termini di ragionevole certezza. (Davide Cognolato) (riproduzione riservata)


Segnalazione di Davide Cognolato – Anchorage Group AG



Il testo integrale