Crisi d'Impresa e Fallimento


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 25037 - pubb. 24/03/2021

Ammissibile l’apertura della Liquidazione del Patrimonio ex art. 14 ter l. 3/2012 del debitore che abbia patteggiato la pena per bancarotta fraudolenta, salve le verifiche successive del liquidatore

Tribunale Rimini, 11 Gennaio 2021. Est. Francesca Miconi.


Sovraindebitamento - Liquidazione del Patrimonio ex art. 14 ter l. 3/2012 - Patteggiamento per fatti di bancarotta fraudolenta - Accesso alla procedura - Ammissibilità - Verifiche successive del liquidatore - Necessità

Sovraindebitamento - Liquidazione del Patrimonio ex art. 14 ter l. 3/2012 - Ambito oggettivo - Universalità dei beni



E’ ammissibile l’apertura della procedura di liquidazione del patrimonio ex art. 14 ter l. 3/2012 a favore del debitore che, nella sua qualità di amministratore di società fallita, abbia patteggiato la pena in procedimento penale per fatti di bancarotta fraudolenta, ferme ed impregiudicate le successive indagini del liquidatore circa la rilevanza di detti fatti, anche in ordine ad eventuali atti revocabili compiuti nel quinquennio in frode ai creditori.

Quanto al contenuto della domanda di accesso alla liquidazione, l’apertura della procedura comporta che tutti i beni (o comunque le risorse attive, quali i redditi futuri) del debitore siano destinati alla soddisfazione dei creditori, con la sola eccezione di quelli indicati dall’art 14 ter comma 6 L 3/2012; non è quindi rilevante, rispetto alla futura attività del liquidatore ed alla futura individuazione dell’attivo, la “proposta” del debitore relativa alla entità della destinazione dei suoi beni ai debitori (proposta che il debitore formula, invece, nella procedura di accordo di sovraindebitamento o di piano del consumatore), essendo  riservata al giudice la determinazione del fabbisogno mensile del debitore e della sua famiglia. (Astorre Mancini) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Astorre Mancini, Studio Legale Tentoni, Mancini & Associati di Rimini

mancini@studiotmr.it  
  

Il testo integrale