Diritto Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 25700 - pubb. 21/07/2021

Illecito Antitrust: Trasferimento del sovrapprezzo e presunzione del danno

Tribunale Napoli, 06 Luglio 2021. Pres., est. Graziano.


Antitrust - Danno da sovraprezzo - Illecito extracontrattuale



Il Tribunale di Napoli, sezione specializzata in materia di imprese (Presidente dott. N. Graziano e Giudici dott.sse I. Grimaldi e V. Criscuolo), ha statuito che in presenza di cd. danno da “sovraprezzo” se è l’acquirente indiretto a dolersi di aver sopportato il sovrapprezzo, il trasferimento del sovrapprezzo è presunto (se l’attore realizza le tre condizioni indicate dall’art. 12 ma il convenuto può dimostrare che, invece, il trasferimento non si è realizzato (in tal caso il convenuto avrà l’onere di provare che l’attore ha scaricato a valle tutto o parte del sovrapprezzo).
Perché questo meccanismo operi l’art. 12 prevede che nell’azione per risarcimento del danno per trasferimento in tutto o in parte del sovrapprezzo se l’azione è promossa da un acquirente indiretto, il trasferimento è presunto a condizione che l’attore abbia provato: a)che il convenuto (autore che si colloca all’origine della violazione) ha commesso una violazione del diritto della concorrenza; b) che questa violazione ha determinato un sovrapprezzo; c) che l’attore/acquirente indiretto ha acquisto il bene o il servizio oggetto della violazione o beni o servizi che derivano dai predetti o li incorporano. […] In tal caso, ed in deroga alla previsione generale di cui all’art. 2043 c.c., al fine di rendere effettivo l’esercizio del diritto al risarcimento del danno per violazione del diritto della concorrenza si introduce una presunzione che consente di dare per provato il trasferimento (colmando quella difficoltà di assolvimento dell’onere probatorio senza il quale l’attore non potrebbe ottenere il risarcimento del danno patito) che, trattandosi di presunzione relativa, consente al convenuto di essere ammesso alla prova contraria, cioè di provare che il sovrapprezzo non è stato trasferito in tutto o in parte ovvero che il sovrapprezzo è stato scaricato dall’attore in tutto o in parte a valle. (Monica Mandico) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell’Avv. Monica Mandico



Il testo integrale