Diritto Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 22950 - pubb. 31/12/2019

Opposizione all’esecuzione basata sull’usurarietà del contratto di mutuo: oneri di allegazione e prova

Tribunale Bari, 27 Agosto 2019. Pres. Ruffino. Est. Valentina D'Aprile.


Opposizione ex art. 615 c.p.c. – Sospensione dell’esecuzione – Usurarietà del contratto di mutuo – Inesistenza del diritto di agire in executivis



Al fine di ottenere la sospensione dell’esecuzione, l’esecutato che propone l’opposizione ex art. 615 c.p.c., basata sull’usurarietà del contratto di mutuo, deve dedurre e dimostrare il superamento del cd. tasso soglia ex l. n. 108/96 e che, per effetto della nullità della clausola con cui furono pattuiti interessi usurari e della conseguente gratuità di cui al comma 2, dell’art. 1815 c.c., il mutuante, al momento della notifica dell’atto di precetto, non era creditore di alcuna somma, neppure a titolo di sorte capitale.

La verifica di sussistenza del diritto del mutuante di agire in via esecutiva va condotta raffrontando le somme complessivamente restituite dal mutuatario sino alla notifica dell’atto di precetto ed il cumulo delle rate maturate sino a quella data, secondo l’originario piano di ammortamento, epurate della quota di interessi indebita. (Alessandra Fabiani) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell’Avv. Alessandra Fabiani


Il testo integrale