Testo Unico Bancario


TITOLO I
AUTORITÀ CREDITIZIE

Art. 5

Finalità e destinatari della vigilanza (1)
Testo a fronte
TESTO A FRONTE

1. Le autorità creditizie esercitano i poteri di vigilanza a esse attribuiti dal presente decreto legislativo, avendo riguardo alla sana e prudente gestione dei soggetti vigilati, alla stabilità complessiva, all’efficienza e alla competitività del sistema finanziario nonché all’osservanza delle disposizioni in materia creditizia.

2. La vigilanza si esercita nei confronti delle banche, dei gruppi bancari, degli intermediari finanziari, degli istituti di moneta elettronica e degli istituti di pagamento (2).

3. Le autorità creditizie esercitano altresì gli altri poteri a esse attribuiti dalla legge.



----------------------
(1) V. anche art. 5, decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58, in relazione alla vigilanza esercitata dalla Banca d’Italia sugli intermediari del mercato mobiliare.
(2) Comma così modificato dall’art. 35, comma 3, decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 11.