Massimario Ragionato Fallimentare

a cura di Franco Benassi
apri l'articolo del codice

Articolo 91 ∙ (Anticipazioni delle spese dall'erario)




Singoli casi
Azione revocatoria e prenotazione a debito
Tutte le MassimeCassazione
In generale
Natura della prenotazione a debito
Prenotazione a debito e prededuzioneSpese per attività di carattere discrezionaleAnticipazione per spese processuali strettamente occorrenti Prenotazione a debito e giurisdizione delle commissioni tributarieCancellazione della prenotazione a debito e ricorso per Cassazione

Singoli casi
Azione revocatoria e prenotazione a debito
Imposta proporzionale di registroOnorari del difensore del fallimento e prenotazione a debitoConcordato fallimentare e prenotazione a debitoEnunciazione di società di fatto, prenotazione a debito e prededuzione




Singoli casi
Azione revocatoria e prenotazione a debito

Spese processuali sostenute dai creditori per l'esperimento di azioni revocatorie - Inclusione - Inammissibilità


L'art 91 della legge fallimentare, che disciplina l'anticipazione delle spese dall'erario, trova applicazione soltanto in ordine alle spese processuali "strettamente" occorrenti, e, quindi, necessarie all'espletamento della procedura concorsuale, e cioe per tutti quegli Atti, necessariamente richiesti dalla legge, corrispondenti allo specifico interesse pubblico diretto all'eliminazione o al risanamento delle imprese in stato di insolvenza. Conseguentemente, tale anticipazione non puo riguardare le spese processuali che attengano ad attivita di carattere discrezionale e che, comunque, corrispondano ad interessi di natura privata, come quelli dei creditori fallimentari nel caso di esperimento dell'Azione revocatoria. (massima ufficiale) Cassazione civile, sez. I, 28 Maggio 1979, n. 3072.