Massimario Ragionato Fallimentare

a cura di Franco Benassi
apri l'articolo del codice

Articolo 104-bis ∙ (Affitto dell'azienda o di rami dell'azienda)


Responsabilità del curatore per i canoni
Tutte le MassimeCassazione
Affitto di azienda pendente al momento del fallimentoRecesso del curatoreRapporti pendentiIndennità di preavvisoRetrocessione azienda al curatoreRetrocessione azienda e responsabilità del curatore per i crediti dei lavoratoriResponsabilità del curatore per i canoniTFRModalità competitiva di scelta affittuarioCauzionestima e pubblicitàFacoltà del curatore di sospendere la garaReclamoConcessione del diritto di prelazioneConservazione della struttura produttiva e dei livelli occupazionaliRicorso per cassazioneContestazione dell'esistenza del ramo d'azienda trasferito e onere della prova


Responsabilità del curatore per i canoni

Fallimento - Affitto di ramo d'azienda - Obbligo della curatela di pagamento dei canoni - Prededuzione.
La curatela non è liberata dall'obbligo di corrispondere i canoni relativi ad un contratto di affitto di ramo di azienda per il periodo successivo alla cessione dell'azienda e sino alla liberazione dei locali. Al momento della scadenza del contratto, la curatela è, infatti, tenuta a restituire la cosa locata dovendo altrimenti pagarne i canoni, credito che va senz'altro ammesso in prededuzione, in quanto sorto in occasione, oltre che in funzione, della procedura concorsuale. (Irma Giovanna Antonini) (riproduzione riservata) Tribunale Udine, 14 Luglio 2011.